.
Annunci online

Cantor
Un inno alla libertà


Diario


25 maggio 2006

Marco Taradash e Tocqueville battono il negazionismo di Giulietto Chiesa

L’11 Settembre 2001 ha cambiato la vita di una buona parte dell’umanità. Una delle persone che è stata più toccata da questo cambiamento è stato Giulietto Chiesa, noto giornalista di sinistra ed affetto da una grave forma di antioccidentalismo. Questa malattia era nota ai più già prima di quel tragico avvenimento ma i medici hanno diagnosticato un suo repentino peggioramento avvenuto in concomitanza della visione in diretta del crash aereo delle Twin Towers.

Quel giorno Chiesa si doveva trovare seduto in una comoda poltrona, sigaro in mano e cognac, insomma era rilassato e non c’era niente che lo distraeva. Questa condizione mentale ideale gli ha permesso di intravedere dei particolari dell’avvenimento che sono sfuggiti ai più. E questo, insieme all’aggravarsi della sua sindrome, ha costituito il carburante del motore che gli ha permesso di affrontare un viaggio nella fantascienza del negazionismo post “nine eleven
Ieri sera a Matrix era ospite di Mentana e ci ha illustrato le sue teorie, condivise, dice lui, da migliaia di illustri personaggi, ex funzionari dei servizi segreti, esperti e giornalisti. A fargli da contraltare c’era Marco Taradash che non si è fatto intimidire dagli pseudo ragionamenti di Chiesa ed ha anzi ribattuto punto per punto, cercando di evidenziare come le sindromi da negazionismo antioccidentale possano essere un danno per la salute mentale di chi le ha e di chi ascolta.

Per un blogger cittadino di Tocqueville, con bandiere ed aquile americane in bella mostra la trasmissione è stata come l’ascolto di una divina sinfonia mozartiana e come tutte le sinfonie anche questa ha raggiunto il suo climax quando Taradash, in un momento di particolare fervore emotivo ha “gentilmente” invitato il suo interlocutore a documentarsi seriamente ed a leggere gli articoli dei bloggers presenti sulla home page di Tocqueville.

Ecco, ormai ci siamo, siamo in televisione, non proprio in prime time ma comunque citati in una trasmissione di rango. E non ci ferma più nessuno.

Se qualcuno volesse leggere un articolo di un blogger esperto di “bufale”, può farlo sull’ottimo  blog di Paolo Attivissimo. Dovremmo chiedere anche a lui se si iscrive a Tocqueville. Almeno ci protegge pure a noi dalle bufale, nel caso dovessimo montarci la testa.






permalink | inviato da il 25/5/2006 alle 12:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa
sfoglia     aprile        giugno
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Politica
Estero
Economia
Costume e società

VAI A VEDERE

Cantorblog


www.cantorblog.net


CERCA